Montessori: cos’è e perché funziona.

Educare significa accettare il bambino per quello che egli è senza imporre su di lui l’ideale di ciò che noi pensiamo che dovrebbe essere. – Jiddu Krishnamurti

Questa è stata la frase illuminante che mi ha condotta ad approfondire i miei studi sull’educazione e ad avvicinarmi sempre più al metodo Montessori, un programma educativo che si basa sull’interesse spontaneo che un bambino ha nei confronti di qualcosa che lo incoraggia a scoprire, a conoscere e ad imparare.

Studiato e collaudato da Maria Montessori (la prima donna medico italiana) e adottato da oltre cent’anni in molte scuole sia italiane che estere, è un metodo che funziona perché basato sulla fiducia. I bambini sono adulti in miniatura, bisogna dar loro fiducia perché attraverso di essa si sentono incoraggiati nel raggiungere i propri traguardi.

Immagine correlata

“Non tutti gli insegnanti sono genitori, ma tutti i genitori sono insegnanti” è il pensiero alla base del metodo Montessori. Crescere il proprio figlio in un ambiente studiato apposta per lui dandogli libertà di fare perché abbiamo fiducia in lui non significa abbandonarlo a se stesso, ma significa dar lui il proprio spazio per concentrarsi e imparare giocando.

Il metodo Montessori non è solo un metodo o un programma educativo, per me è diventato un vero e proprio stile di vita. Ogni lunedì verrà pubblicato su questo blog un articolo Montessori nel quale si parlerà di giochi, di fai da te, di attività, di bambini in cucina e organizzazione casalinga.

Per conoscere ed approfondire :

Annunci

L’arcobaleno 5 a day.

I cicli della natura sono sempre stati importanti per me: ho sempre creduto nel potere delle stagioni e di ciò che ci viene messo a disposizione in un determinato momento piuttosto che in un altro per cui consiglio sempre di usare prodotti di stagione in modo da consumarli freschi, nel massimo del loro splendore e quindi pieni di gusto e vitamine.

Per una corretta alimentazione è bene, come suggerisce la campagna “Five a day” dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), consumare 5 porzioni di frutta e verdura giornaliere: 3 di verdura e 2 di frutta. 5 porzioni così come sono 5 i loro colori:

BIANCO 
Banana, mela e pera bianca, uva bianca, aglio, ceci, cetrioli, cipolla, cavolfiore, finocchi, funghi, indivia, porro.

Tutti gli alimenti di colore bianco rinforzano i tessuti ossei e i polmoni e contengono quercetina, un potente antiossidante che difende l’organismo dal rischio tumori. Sono ricchi di fibre, vitamine, sali minerali e potassio.

 GIALLO-ARANCIO
Albicocca, ananas, arancia, mandarino, mela, pesca, mango, papaia, prugna gialla, limone, melone, zucca, carota, mais dolce, patata, peperone giallo.

Frutta e verdura giallo-arancio sono ricche di flavonoidi, i quali agiscono prevalentemente a livello gastro-intestinale, neutralizzando la formazione dei radicali liberi. Aiutano a prevenire tumori, patologie cardiovascolari e l’invecchiamento cellulare e potenziano, inoltre, la vista.

ROSSO
Arance sanguinelle, melograno, fragole,  ribes, amarene, ciliegie, barbabietole, pomodoro, radicchio rosso, crescione, rapanelli, peperoncino, cipolla rossa, fagioli rossi, lenticchie, patata rossa.

Tutti gli alimenti di colore rosso si caratterizzano per le loro importanti proprietà antiossidanti e per la capacità di prevenire tumori e patologie cardiovascolari. Sono i più ricchi di vitamina C e favoriscono la produzione di collagene, mantengono integri i vasi sanguigni, stimolano le difese immunitarie e la cicatrizzazione delle ferite.

VIOLA-BLU
Mirtillo, mora, prugna selvatica, uva, broccolo, cavoletto di Bruxelles, melanzana.

Gli alimenti viola-blu proteggono la vista, aiutano a prevenire tumori e malattie cardiovascolari e contribuiscono alla corretta funzione urinaria.  Le antocianine svolgono un’importante azione antiossidante e difendono l’organismo da patologie dovute ad una cattiva circolazione del sangue.

VERDE
Mela verde, kiwi, lime, broccoli, prezzemolo, spinaci, erbette, piselli, fave.

La clorofilla ha una potente azione antiossidante, mentre i carotenoidi contenuti in questi alimenti aiuta l’organismo a difendersi e prevenire le patologie coronariche e molti tipi di tumore. Gli ortaggi a foglia verde sono una grande fonte di acido folico, utile come strumento di prevenzione contro l’aterosclerosi e, nel caso dei neonati, del rischio di incompleta chiusura del canale vertebrale durante la gravidanza.

Con QUESTO calendario puoi controllare quali prodotti la natura ci offre di stagione in stagione.

Il primo brodo.

Il brodo vegetale è la base di qualsiasi pappa. In genere una volta che hai il brodo pronto, basta aggiungere alcuni cucchiai di farina di riso o di mais e tapioca (all’inizio, successivamente si possono introdurre quelle contenenti glutine) più carne o pesce e verdura frullata per creare le creme.

In commercio esistono brodi vegetali di qualsiasi marca già pronti, ma noi food blogger non amiamo in particolar modo questo tipo di cose… vuoi mettere la soddisfazione di preparare le cose con le tue mani?

La preparazione è molto semplice e non richiede di controllare i fornelli ogni 10 minuti. Basta un pentolino capiente, dell’acqua in bottiglia per bambini (che è soggetta a più controlli e più facile da digerire) e solo 3 tipi di verdura. Patata, carota e zucchina sono le prime 3 che i pediatri consigliano di introdurre poi, poco a poco, anche le altre.

VERDURE

Ingredienti:

  • 1 patata BIO
  • 1 carota BIO
  • 1 zucchina BIO
  • 2L di acqua in bottiglia per bambini

Procedimento:

  • Sbuccia la patata e una volta lavate accuratamente tutte le verdure, tagliale a cubetti grossolani e mettile in un pentolone con l’acqua.
  • Fai bollire per circa un’ora a fuoco lento e quando le verdure saranno morbide e l’acqua si sarà dimezzata.
  • Spegni il fuoco, lascia raffreddare e con una schiumarola togli le verdure. Dopo aver passato a colino il brodo, mettilo in un contenitore.

BRODO

Puoi conservare il brodo in un contenitore di vetro per un massimo di 48 ore in frigorifero o, utilizzando contenitori di plastica BPA free monoporzione, per 3 mesi in congelatore.